Circolare n. 48/21: Attività di integrazione degli apprendimenti (PIA) a.s. 2020/2021

Prot. 7421                                               San Marco in Lamis, 23/12/2020

Oggetto: Attività di integrazione degli apprendimenti (PIA) a.s. 2020/2021.

Si ricorda alle SS.LL. che le attività relative ai PIA costituiscono attività di didattica ordinaria e hanno avuto inizio a decorrere dal mese di settembre2020.

L’O.M. n.11 del 16 maggio 2020 all’art. 6 recita:

  1. Per gli alunni ammessi alla classe successiva tranne che nel passaggio alla prima classe della scuola secondaria di primo grado ovvero alla prima classe della scuola secondaria di secondo grado, in presenza di valutazioni inferiori a sei decimi, ai sensi di quanto disposto dall’articolo 2, comma 2 del Decreto legislativo i docenti contitolari della classe o il consiglio di classe predispongono un piano di apprendimento individualizzato in cui sono indicati, per ciascuna disciplina, gli obiettivi di apprendimento da conseguire, ai fini della proficua prosecuzione del processo di apprendimento nella classe successiva, nonché specifiche strategie per il miglioramento dei livelli di apprendimento. Il piano di apprendimento individualizzato è allegato al documento di valutazione finale.
  2. I docenti contitolari della classe o il consiglio di classe individuano, altresì, le attività didattiche eventualmente non svolte rispetto alle progettazioni di inizio anno e i correlati obiettivi di apprendimento e li inseriscono in una nuova progettazione finalizzata alla definizione di un piano di integrazione degli apprendimenti.
  3. Ai sensi dell’articolo 1, comma 2 del Decreto legge, le attività relative al piano di integrazione degli apprendimenti, nonché al piano di apprendimento individualizzato, costituiscono attività didattica ordinaria e hanno inizio a decorrere dal 1° settembre 2020.
  4. Le attività di cui al comma 3 integrano, ove necessario, il primo periodo didattico (trimestre o quadrimestre) e comunque proseguono, se necessarie, per l’intera durata dell’anno scolastico 2020/2021.
  5. Ai sensi degli articoli 4 e 5 del Regolamento sull’autonomia, le attività didattiche di cui al presente articolo sono realizzate attraverso l’organico dell’autonomia, adottando ogni forma di flessibilità didattica e organizzativa e facendo convergere sul prioritario sostegno agli apprendimenti le iniziative progettuali.
  6. Nel caso del trasferimento tra istituzioni scolastiche, il piano di integrazione degli apprendimenti è trasmesso all’istituzione scolastica di iscrizione.

Alla luce di quanto evidenziato nella suddetta O.M. è compito dei docenti, qualora riscontrassero lacune disciplinari dell’intera classe a causa di parte di programma non svolto nell’a.s. 2019/2020, predisporre il piano di integrazione degli apprendimenti (PIA). Pertanto, è indispensabile intervenire nel corso dell’a.s. 2020/2021, durante il primo quadrimestre e se occorre per l’intero anno scolastico, con una integrazione delle attività e dei contenuti disciplinari che, a causa della situazione emergenziale COVID-19 e della sospensione in presenza delle attività didattiche, non si è riusciti a svolgere in pieno o in parte. Si prediliga una riprogrammazione per UDA al fine di una piena condivisione degli obiettivi di apprendimento da migliorare e delle specifiche strategie da implementare all’interno di ciascun Consiglio di Classe, al fine di perseguire il successo formativo per ciascun alunno.

La presente vale anche come avviso ai Sigg. genitori.

Ringraziando per il lavoro svolto, si porgono le più Vive cordialità

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
(prof. Costanzo CASCAVILLA)

Non hai le autorizzazioni per poter firmare!